WordPress 5.0: tutto quello che c’è da sapere

Come in molti di voi avranno già notato, dal 6 dicembre 2018 il mondo di WordPress è stato completamente rivoluzionato dall’arrivo di “Bebo”, ovvero l’aggiornamento più atteso, quello a WordPress 5.0.

Non solo il più atteso, ma oseremmo definirlo anche il più importante degli ultimi anni.

Infatti la nuova versione vede la nascita e l’introduzione del nuovo editor, “Gutenberg”, che utilizza come base non più un unico foglio di lavoro, bensì blocchi.

Questo rivoluziona completamente il modo di utilizzo del CMS da parte dell’utente, rendendolo per certi versi anche più facile ed intuitivo da gestire.

Inoltre, è stato inserito un nuovo tema predefinito, il “Twenty Nineteen”.

Il nuovo tema

Partiamo analizzando appunto le novità principali presenti nel nuovo tema di WordPress 5.0 e scoprendo quindi come si presenterà ai nostri occhi.

Innanzitutto, si tratta di un layout a colonna singola, in grado di enfatizzare contenuti e adattarsi al meglio alla larghezza dei blocchi di lavoro.

I menù di navigazione che troverete al suo interno sono principalmente tre:

  1. Primary Menu
  2. Social Links Menu - Posizionati nell’header della pagina,
  3. Footer Menù - Presente per l’appunto nel footer.

Grazie al nuovo editor Gutenberg sarà poi possibile aggiungere blocchi widget, shortcode, blocchi gallerie e tanto altro a quella che di base si presenta come una semplice e minimal pagina di blog.

Anche se questo tema risulta essere tutt’altro che minimal poiché in continuo sviluppo e fortemente legato alle tantissime innovative possibilità offerte dal nuovo editor.

Cosa è cambiato con WordPress 5.0

Come abbiamo già accennato, la nuova versione di WordPress punta a rinnovare totalmente i suoi due cardini fondamentali:

  1. L’EDITOR, dando il benvenuto a Gutenberg
  2. Il TEMA, con il sopra citato Twenty Nineteen.

Poiché abbiamo trattato gli aspetti primari del tema nel paragrafo precedente, potremmo concentrarci adesso su quella che è la novità di maggiore impatto: per l’appunto, l’editor.

Gutenberg si pone l’obiettivo di garantire ad utenti e programmatori un’esperienza di scrittura più intuitiva e gratificante rispetto a quella che si poteva avere con il vecchio editor.

La UI interamente basata su singoli blocchi rende estremamente facile la creazione sia dei layout, che dei contenuti stessi, così come anche la modifica di questi ultimi.

Ma spieghiamo meglio cosa intendiamo quando parliamo di “blocchi”

Con Bebo ci troviamo davanti ad una pagina dove ogni componente è semplicisticamente rappresentato come uno di tanti blocchi modulari, in grado di interfacciarsi ed essere collegati uno con l’altro.

La grande novità sta quindi nella gestione di questi “box”: ognuno potrà essere singolarmente creato, impostato e modificato, così da poter creare una presentazione super personalizzata, su misura dell’user.

In poche parole, invece di scrivere e lavorare in un unico singolo foglio, ti troverai ad aggiungere vari tipi di blocchi: paragrafi, immagini, video, liste, e tanto altro, fino a raggiungere il risultato voluto.

Il tutto è ovviamente accompagnato da nuovi framework, funzionalità e modelli.

Più che di una modernizzazione si dovrebbe quindi parlare di una radicale e profonda trasformazione dell’esperienza WordPress.

Quindi da TinyMCE a Gutenberg il salto è lungo, ma sicuramente di qualità.

L’impatto di tutti questi cambiamenti

Sia gli utenti che gli sviluppatori devono e dovranno imparare a lavorare con i blocchi, cambiando anche quindi il modo in cui organizzano i loro pensieri prima di trasformarli in contenuto e imparando a conoscere tutte le nuove funzionalità per poterle sfruttare al meglio.

Ovviamente il consiglio che vi diamo è di affidarvi ad agenzie e professionisti sia per effettuare l’aggiornamento, che per gestirne gli effetti e limitare i problemi che potrebbero coinvolgere il vostro sito.

Cose di normale routine, che accadono dopo ogni upgrade, ma che necessitano di un esperto per essere risolte e risistemate al meglio, e nel minor tempo possibile.

La nascita di nuovi linguaggi, editor e tecnologie, per quanto possa semplificare la nostra esperienza con la piattaforma, necessita comunque di uno studio approfondito per poter essere sfruttato al meglio.

Perciò fate un backup completo del vostro sito e dei vostri contenuti, aggiornate il vostro WordPress ed iniziate a testare la nuova versione, assicurandovi che tutti i temi e i plugin delle vostre pagine funzionino correttamente, poiché tutto ciò che dipende dall’editor sarà presumibilmente influenzato dall’arrivo di Gutenberg.

Fatevi affiancare sempre dai vostri sviluppatori, e questa nuova esperienza non sarà altro che positiva!

Per concludere

WordPress 5.0 è stato l’aggiornamento con la A maiuscola, il più influente dell’ultimo decennio.

Ha rivoluzionato editor e tema, e di conseguenza il modo in cui gli users creano e gestiscono i loro contenuti, e quello in cui gli sviluppatori lavorano per i loro clienti.

È senza dubbio una nuova frontiera, tutta da scoprire e raggiungere.

Letto 149 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Logo piccolo

Siamo un'agenzia di web design riconosciuta a livello nazionale con 15 anni di esperienza nel settore grafico, web e marketing. La nostra principale missione è quella di creare siti web e soluzioni digitali per aiutare le imprese a crescere on-line.

CONTATTI

  • 0746-1890101
  • 0746-1861105
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • mlsoluzioniweb2
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego