Cos'è il dropshipping?

Il dropshipping è un vero e proprio modello di buisness per e-commerce incentrato sul commercio elettronico, che comporta come unico investimento iniziale il costo di realizzazione del sito che vogliamo utilizzare per le nostre vendite online, e l’acquisto di un listino di prodotti da un’azienda dropshipper.

Il venditore commercia quindi un bene senza averlo fisicamente nel proprio magazzino.

Funziona così: quando il cliente richiede una specifica merce, il venditore trasferisce l’ordine direttamente all’azienda che lo fornisce, cioè al dropshipper appunto.
Questa si occuperà poi di spedirla e far si che arrivi direttamente a casa dell’acquirente.

Ma quali sono i vantaggi?

Con il dropshipping, il venditore conclude con facilità affari, senza però doversi poi occupare di noiose incombenze, come imballare, spedire, sottoscrivere garanzie.
Il solo onere che ha è quello di pubblicizzare al meglio i prodotti attraverso il suo sito, e cercare di ampliare la rete dei potenziali acquirenti.

Inoltre, avviare un’attività di questo genere non comporta grandi investimenti, né iniziali né successivi, poiché non c’è bisogno di un ufficio, o di un magazzino merci, nemmeno di dipendenti, poichè tutto il lavoro può essere tranquillamente svolto da una sola persona, che in genere, è il titolare dell’attività stessa.

Non solo l’investimento richiesto è minimo, ma è possibile svolgere questo lavoro ovunque, senza vincoli di sede fissa.
Infatti, chi svolge dropshipping, solitamente lo fa mediante siti di e-commerce; eBay risulta essere uno dei principali.

Anche il dropshipper ne può trarre vantaggio, poiché con questo sistema può allargare la propria rete di contatti e raggiungere anche quei possibili acquirenti che prima risultava impensabile contattare.
In più, combinare vendita tradizionale e vendita online garantisce una riuscita migliore, ed elimina il problema delle scorte in magazzino, che spesso pesano sul budget dell’azienda.

Ma parliamo degli acquirenti invece, quali benefici ne possono trarre?

Molteplici, ma primo fra tutti, la possibilità di avere accesso ad un magazzino virtuale di prodotti praticamente infinito.
Così la scelta risulta molto più vasta e aumenta la possibilità di risparmiare per il gran numero di rivenditori fra cui è possibile paragonare i prezzi.

Ci sono però anche dei rischi da tenere in considerazione.

Ad esempio, per i venditori le percentuali di guadagno risultano molto basse; questo fa sì che i prodotti venduti in dropshipping debbano generare un margine di guadagno che oscilli fra il 25% e il 30% per permettere all’attività di svilupparsi ed andare avanti.

In alcuni settori però questi restano attorno al 15%, facendo correre dei seri rischi alle attività commerciali.

Non è poi difficile che un prodotto ordinato risulti in seguito esaurito o non in riassortimento, questo perché il venditore non sempre riesce a tenere aggiornate in tempo reale le informazioni sulle scorte di magazzino.

È rischioso, perché si può perdere la fiducia del consumatore e del cliente.

Si può però aggirare il problema avvalendosi di un efficace software di gestione del magazzino.

La concorrenza in questo settore risulta poi praticamente infinita, poiché online lo stesso prodotto può essere acquistato in Italia come in altri stati, dove i prezzi sono minori.

Questo agevola sicuramente l’acquirente, ma penalizza il venditore che si vede costretto ad abbassare di molto i suoi margini di guadagno per riuscire ad essere concorrenziale sul mercato.

Però, ricordiamoci che acquistare dall’estero porta con sé alcuni disagi: si può infatti incorrere in spese doganali, che in alcuni paesi hanno costi elevati.

Inoltre comprare prodotti da paesi non coperti dai trattati internazionali fa sì che possano insorgere dei problemi in caso ci fosse bisogno di usufruire della garanzia, o di contattare le case di produzione per restituzione merci o cambio.

Per non parlare poi delle spedizioni, che da paesi come la Cina possono avere tempi di attesa che vanno dai 15 ai 30 giorni e più.

Se però tutto questo non vi scoraggia, e ancora siete decisi ad avviare la vostra attività di dropshipping, quello che dovete fare è dotarvi di una piattaforma in grado di supportarvi, e dal punto di vista fiscale, aprire una vostra partita Iva.

Una volta acquistato il listino prodotti, potrete poi affidarvi per la realizzazione del vostro sito ad esperti competenti, che faranno in modo di dar loro visibilità nella migliore maniera possibile.

Letto 116 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Logo piccolo

Siamo un'agenzia di web design riconosciuta a livello nazionale con 15 anni di esperienza nel settore grafico, web e marketing. La nostra principale missione è quella di creare siti web e soluzioni digitali per aiutare le imprese a crescere on-line.

CONTATTI

  • 0746-1890101
  • 0746-1861105
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • mlsoluzioniweb2
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego