Danni da malware: uno studio nel 2017 sui costi del cyber crime

Niente è più attuale in questo periodo come lo spinoso argomento della sicurezza informatica, a seguito di numerosi cyber-attacchi che hanno messo in ginocchio aziende pubbliche e private in tutto il mondo: se da un lato si sono intensificati gli attentati virtuali, affinandosi con modalità sempre più subdole e pervasive, dall'altro, c’è molta disinformazione in materia di prevenzione, quando non trascuratezza e scarsa attenzione. Non è raro imbattersi in molte aziende online e proprietari di siti web che ancora trascurano questo aspetto, così fondamentale per la longevità e la salvaguardia dei propri dati: nell'atto di realizzare un sito web, questo passaggio, deve essere tenuto in debito conto.

Malgrado l’attenzione crescente da parte delle authority sulla sicurezza informatica mondiale, il fenomeno della criminalità sul web non accenna ad arrestarsi, anzi: stando alle ultime stime, le minacce virtuali pesano con “una media di 11,7 milioni di dollari all'anno per ogni azienda nel mondo”, registrando un incremento del 23%, rispetto al 2016, e uno sconsolante +62% nell'ultimo quinquennio”. Questo è il quadro della situazione dettagliatamente esposto nella “Cost of Cyber Crime Study - 2017”, relazione annuale sulla sicurezza mondiale, redatta dal 2009 con la sinergica collaborazione tra le agenzie statunitensi Accenture, multinazionale di consulenza strategica e di direzione, e il Ponemon Institute, centro di ricerca dedicato alla privacy e alla protezione dei dati. L’analisi è stata presentata in occasione del CyberTech Europe 2017, per una convention di esperti mondiali di security della durata di due giorni (26 e 27 settembre) nella Roma capitale.

Dalla relazione, aggiornata al 2017, è emerso che il cybercrime ha gravato per ben 21,22 milioni di dollari nei soli Stati Uniti, con cifre ragguardevoli anche per l’Italia, con 6,73 milioni di dollari di danni alle aziende. Nello studio dei due popolari centri di ricerca, sono stati chiamati a raccolta 2.182 professionisti in sicurezza informatica, appartenenti a 254 società nei sette paesi coinvolti nella ricerca, Australia, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito e Stati Uniti.

Tra gli effetti più immediati e a maggior impatto oneroso di una minaccia informatica, troviamo l’interruzione, anche se momentanea, della propria attività online, il furto di dati sensibili e informazioni private, la perdita economica per il risanamento e il ripristino di tutte le funzionalità e l’apparato logistico di un sito web.

Anche se si è titolari di un piccolo e-commerce o di un blog professionale, è, dunque, importante dotarsi di sistemi di sicurezza ottimali per scongiurare al minimo ogni possibile intralcio alla propria integrità lavorativa, specialmente quando la posta in gioco è da non sottovalutare.

Letto 48 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Logo piccolo

Siamo un'agenzia di web design riconosciuta a livello nazionale con 15 anni di esperienza nel settore grafico, web e marketing. La nostra principale missione è quella di creare siti web e soluzioni digitali per aiutare le imprese a crescere on-line.

CONTATTI

  • 0746-1890101
  • 0746-1861105
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • mlsoluzioniweb2
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego