Clienti arroganti e maleducati? Categoria da evitare

È un po’ sconfortante per webmaster e addetti ai lavori del web, dopo anni di esperienza dedicati a coltivare la propria professionalità, giungere alla conclusione che il cliente non ha sempre ragione. Anzi, a volte si vorrebbe discutere intorno all'ufficializzazione di questa categoria, secondo i parametri del buon senso, della disposizione all'ascolto e della buona educazione, ma nei fatti questo non è possibile e bisogna, almeno inizialmente, prestare ascolto ad ognuno di loro.

Quest’articolo può essere visto come lo sfogo di un professionista del web, che si sente tirato dentro ad un mare di perdita di tempo, oltre a vedersi misconoscere le proprie competenze acquisite attraverso interminabili notti insonni. Ma all'aitante cliente non interessa venire a conoscenza del tuo prematuro sacrificio, né nutrire una benché minima idea di fiducia verso le tue qualità: il suo unico interesse è quello di ”volere tutto e subito al minor costo” quello che non riesce nemmeno a concepire nella sua testa, figurati a creare con le sue mani.

Mentre la maleducazione regna imperante tra alcuni clienti “mai appagati” e irragionevolmente pretenziosi, il moderno webmaster deve destreggiarsi tra decine di richieste assurde, che si rafforzano tra di loro attraverso il recidivo concetto di ovvietà, il “dare per scontato” che gli altri siano al nostro completo servizio allo scrocchiare delle dita. Il cliente sragionato sembra dire: “Sei a mia disposizione e il preventivo lo faccio io!”, senza nessun pudore o barlume di coscienza.

Ma se “l’erba voglio non cresce nemmeno nel giardino del re”, figuriamoci in una web agency professionale che sa perfettamente come svolgere il suo lavoro e lo fa bene da lungo tempo. Come del resto chi ha fatto sempre il maniscalco non può insegnare ad un elettricista affermato come si costruisce l’impianto di un’abitazione: ed è a questa ovvietà a cui il cliente senza ragione non guarda mai. Al cliente senza ragione interessa invece cercare di accaparrare il più e il meglio con la sua arroganza, magari richiedendo a titolo di favore ciò che egli stesso non farebbe mai agli altri.

Potremmo scrivere un libro sulle richieste assurde ricevute negli ultimi dieci anni, giusto per citarne qualcuna ricevuta via chat o via mail:

- Vorrei un sito ecommerce, quanto lo fate? 
Nemmeno al mercato ci si rivolge più in questo modo!

- Salve, avrei la necessità di realizzare un sito come ebay, il mio budget è di massimo 500€.
Cosa????? Anch'io vorrei la villa a Portocervo, ma non chiedetemi soldi!

- Buongiorno, voglio realizzare un sito web, ma non chiedetemi più di 400€ sennò lo faccio fare ad un mio amico che è bravissimo e me lo fa gratis.
Questo è un classico

- Scusate, ma per realizzare un sito web, debbo avere la connessione ad internet?
!%@$£"@°$£"

- Buongiorno, quanto costa realizzare un sito web?
Io al concessionario: Salve, quanto costa una macchina?

- Vorrei uscire primo su internet con la parola "scarpe", ma debbo per forza realizzare un sito web?
Il mio sogno è sempre stato quello di andare nello spazio, chissà se è necessaria una navicella....magari con la mia auto potrei avvicinarmi!

Fortunatamente moltissime esperienze professionali, serie, motivate e davvero gratificanti, hanno convinto il valoroso web master a procedere nell'affermazione del suo lavoro su Internet, instaurando rapporti duraturi e proficui con clienti seri ed educati. Stiamo parlando di persone che apprezzano il lavoro e il servizio svolto, sono riconoscenti per i risultati ottenuti e hanno pazienza di ottenerli. I migliori clienti, fondamentalmente capiscono quanta fatica c’è dietro la realizzazione di un sito web, di una campagna di promozione, dietro ad un articolo ben scritto o ad un’immagine ripresa ed aggiustata ad arte, senza dare nulla per scontato e senza ricorrere ad un’ignorante ovvietà che sminuisce ogni valore altrui. Il cliente coscienzioso sa che tutto ha un prezzo e la qualità richiede un tempo e un modo che va ripagato con un valore aggiunto.

Mentre il cliente serio rende la propria professione appassionante e gratificante,, il cliente “senza ragione”, molto spesso, travalica i limiti del buon senso, adottando comportamenti che si rivelano controproducenti e a completo svantaggio del risultato finale, salvo poi attribuire la colpa a qualche oscura mancanza da parte degli operatori del web. Analizziamone alcuni.

  • Un cliente irragionevole e per nulla intenzionato non richiede preventivi senza avere la benché minima intenzione di acquistare un servizio, giusto per far perdere tempo a chi con il tempo ci lavora. È buona norma capire che anche il commesso più paziente di questo mondo può dare in escandescenze se, per l’ennesima volta, si mette sottosopra il suo negozio senza fare acquisti. Un cliente serio e motivato esprime le sue intenzioni con chiarezza nel momento in cui si appresta a chiedere un preventivo.
  • Il cliente sragionato non ha nessuna idea di quello che vorrebbe fare né dove sta andando: in genere tende a delegare la responsabilità del proprio destino al malcapitato webmaster, che poco può conoscere delle aspirazioni e aspettative di chi vorrebbe realizzare un sito web.
  • Sviluppare un sito web non significa legare a vita e senza più costi la web agency per la gestione dei propri affari e per l’amministrazione delle proprie risorse. Un professionista serio deve essere pagato per l’impegno con cui si dedica al progetto, almeno che non si abbia la pessima idea che qualcuno ci faccia beneficenza online e ci dedichi volontariamente il suo tempo, giusto perché ci chiamiamo Pinco Pallino.
  • Il cliente ingrato non sa apprezzare il lavoro svolto dall'agenzia o dal freelance: eppure questo è un riconoscimento importante, che può pregiudicare il successo stesso dell'attività online, inaugurando una collaborazione tra le parti produttiva e orientata al risultato.
  • La sfiducia iniziale negli addetti ai lavori, anche se a volte può essere giustificata da pregresse esperienze con agenzie del web poco serie, non deve essere un limite al riconoscimento di una web agency seria e professionale: la paura di perdere ancora spinge il cliente senza ragione a fare richieste assurde come pretendere il massimo lavoro al minor costo possibile, spegnendo ogni sorta di entusiasmo ad impegnarsi di più.
Letto 111 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Logo piccolo

Siamo un'agenzia di web design riconosciuta a livello nazionale con 15 anni di esperienza nel settore grafico, web e marketing. La nostra principale missione è quella di creare siti web e soluzioni digitali per aiutare le imprese a crescere on-line.

CONTATTI

  • 0746-1890101
  • 0746-1861105
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • mlsoluzioniweb2
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego